Comunicare il food

Comunicare il food

La promozione come leva competitiva

  • 14/10/2022

Un turista su tre valuta importante l’offerta enogastronomica nella scelta della meta di viaggio. Cibo e vino dunque sono driver fondamentali per arricchire l’offerta turistica e contribuire significativamente allo sviluppo economico, sociale e culturale di un territorio.

Massimo Rivoltini presidente nazionale di Confartigianato Alimentazione ha partecipato al convegno “ comunicare il food, la promozione come leva competitiva, il made in Italy tra eccellenze e cultura del gusto” organizzato da Confartigianato Marche in collaborazione con la Camera di Commercio, con il patrocinio di Confartigianato Alimentazione che si è svolto a Senigallia presso l’I.I.S. Panzini in occasione della 35° annual conferenze AEHT, le “ olimpiadi” delle scuole alberghiere.

Rivolto agli imprenditori ed ai ragazzi, il Presidente Rivoltini ha ribadito come sia fondamentale tramandare la tradizione e le tante eccellenze del nostro Paese. Confartigianato Alimentazione è da sempre in prima linea, per valorizzare un patrimonio unico al mondo per ricchezza e varietà di alto valore culturale, economico e sociale, quell’eccellenza alimentare che tutto il mondo ci riconosce.

Il presidente di Confartigianato Alimentazione Marche Luigi Tempera ha sottolineato l’importanza di raccontare il legame tra la filiera agroalimentare e i territori, certamente dal punto di vista economico ma anche in termini sociali e identitari. Il settore agroalimentare rappresenta un patrimonio prezioso del made in Italy, per il bagaglio di professioni e di saperi alla base delle sue produzioni.

Il convegno coordinato dal Segretario di Confartigianato Marche Gilberto Gasparoni, aperto dai saluti del Presidente Emanuele Pepa, ha visto anche l’intervento del Dirigente Scolastico dell’I.I.S. Panzini di Senigallia Alessandro Impoco.

Emanuele Conforti Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confartigianato Marche, ha illustrato la sua storia di imprenditore del food pioniere della vendita on line e ha sottolineato l’importanza della formazione per le nuove generazioni.

Giovanni Caprioli ricercatore dell’Università di Camerino ha illustrato l’importante lavoro di analisi su produzioni tipiche del territorio: dalla mela rosa dei Monti Sibillini, ai vini, all’olio, ai legumi.

Gabriele Tedeschi di Etic ha mostrato le fiere virtuali dedicate al food realizzate per Confartigianato, una opportunità importante per le aziende del comparto per una vetrina sul mondo.



Indietro